Arti Visive

traduci

[Arti Visive] PORNO START erotismo e pornografia in scena tra reale e virtuale

Eleonora Costa - 28.02.2009

PORNO START punta i riflettori sull' erotismo e la pornografia dando vita a una singolare rassegna fatta di simboli, allusioni, metafore, ironia e provocazioni dove ogni singola opera interpreta la sensualità con una diversa chiave di lettura. Una sensualità che non risulta mai scontata o fine a se stessa ma piuttosto spesso allusiva senza eccedere nel volgare.
Prevale un erotismo d'impatto estetico, frutto di diversi stili e ricerche, che non lascia di certo il visitatore indifferente.
Dalla pornografia più esplicita di David Rosado, con un'istallazione dedicata a Rocco Siffredi, all'erotismo bizzarro di Emanuele Benedetti con "Human Factory Series" e la sua particolare esposizione di "lingerie intima". Singolari vagine da indossare realizzate in lattice, così minuziosamente lavorate da sembrare vere. E come ogni brand che si rispetti anche "Human Factory Series" effettua i saldi di fine stagione.
E ancora, dai tagli sottili offerti dalle stampe digitali di Max Papeschi, che mescola ironicamente il sacro al profano, alla pittura in olio di Gaetano Leonardi con le sue tele ispirate a una sensualità consumata dai Cartoon.
PORNO START si snoda attraverso diversi linguaggi artistici la pittura, l'arte digitale, la fotografia, l'arte performativa, sino all'arte di marzapane e cioccolata. Un'esposizione insomma per tutti i gusti! Per i più golosi Maria Adelaide Mazzucco ha esposto i suoi sexy chocolate. Cioccolatini fallici, torte di marzapane raffiguranti le diverse posizioni sessuali, sederi di cioccolata fondente tavolette afrodisiache e molto altro ancora.
Roberto Pattina, fondatore della pittura astrale, mostra la sessualità come forza generatrice, fulcro dal quale ha origine l'universo.
Laurent Benaimin, artista parigino, evidenzia un erotismo fetish in netta contrapposizione con l'erotismo estetico di Saturno Buttò. Mentre Xante Battaglia si presenta con una formula d'arte nuova le "Modelle oggetto- soggetto" dove la modella diviene quasi uno strumento in grado di rendere viva l'arte.
Il tutto accompagnato dalla performance di Xena Zupanic, che spiazza il pubblico, con "Lego il mio Ego" dove la performer in lotta con il proprio ego cerca la purificazione per essere inserita nella quotidianità salvifica.
Opere che offrono diversi spunti di riflessione in merito all'erotismo e alla pornografia. Temi che trionfano in una città sempre più spesso al centro di censure e assurde polemiche.
Hanno preso parte all'esposizione i seguenti artisti: Saturno Buttò, Tom Porta, Andy, Laurent Benaim, Xante Battaglia, Max Papeschi, Danilo Pasquali, David Rosado, Roberto Pattina, Persefone Zubcic, Massimo Festi, Anonimo, Giuseppe Petrilli, Emanuele Benedetti, Japi Honoo, Angela Loveday, Fabio Ballario, Gaetano Leonardi e Xena Zupanic.

PORNO START è contemporaneamente allestita in versione virtuale su SECOND LIFE.
In questo modo può essere visitata contemporaneamente anche da persone che si trovano in altri stati. Nel mondo virtuale l'esposizione ha preso il via tra la musica della Dj americana Mysticarose Olinger, che parlando in voice ha dato il benvenuto a tutti i visitatori, e la performance delle ballerine di lap-dance. Con PORNO START si apre anche un nuovo modo di diffondere l'arte che abbatte le barriere del tempo e dello spazio.

PORNO START rimarrà aperta sino al 12 marzo 2009 presso VOGHERA11 ARTGALLERY, via Voghera, 11, Milano.
L'ingresso è gratuito.
Visite su appuntamento: 3481009715

Per accedere all'esposizione virtuale occorre avere un account su SECOND LIFE, per contatti IM - Aliza KARU.

Foto di Marco Arioli e Eleonora Costa
Versione stampabile / Commenta questo articolo

Articoli correlati:
» Porno start intervista ai curatori
» Intervista a Giuseppe Petrilli e alu suo Blues
» Intervista- Il gotico realismo di Saturno Buttò
» Porno Start Milano Whipart Media Partner
» VOGHERA11 ARTGALLERY Milano
» Porno Start su Second Life
» Slurl per accedere a Porno start su Second Life (devi avere il programma aperto)
ROI campagne pubblicitarie