Cinema

traduci

[Cinema] Liberi Amori Possibili

ArtErotica - 27.04.2010

Teatro Libero presenta la IV edizione della Rassegna Liberi Amori Possibili, nove spettacoli per introdurre la riflessione sul tema dell'omosessualità, sul modello di quanto accade già da diversi anni in Europa e Oltreoceano.
Dal 3 all'11 maggio a Teatro Libero arriveranno compagnie da tutta Italia, per parlare di omosessualità senza tabù. La selezione degli spettacoli è avvenuta durante l'anno 2009: già a dicembre ci erano stati sottoposti oltre duecento titoli. A febbraio 2010 la rosa si è ristretta a venti, per poi arrivare alla scelta definitiva.
Le tematiche toccate quest'anno spaziano dal trans gender- in entrambe le trasformazioni, da uomo a donna e da donna a uomo, quest'ultimo caso molto raro nel panorama teatrale - all'omogenitorialità, argomento d'attualità molto dibattuto, al sesso visto come scambio o come gioco pericoloso non protetto. Parleremo poi della crisi che nasce dalla voglia di cambiare identità, del coraggio di dichiararsi diversi da come si appare, del conflitto tra figli e genitori.
Il progetto nasce dal desiderio civile e culturale di presentare, attraverso i 9 spettacoli, i diversi aspetti dell'omosessualità, considerando la pièce teatrale come immediato spunto di riflessione.
Un approccio vivace e stimolante a testi e situazioni che prendono in esame le tensioni, le passioni, i risvolti affettivi e sociali della condizione omosessuale, con tutta la forza sociale e culturale che il teatro è in grado di offrire.
La rassegna, decollata soprattutto negli ultimi anni con un ottimo incremento di pubblico, si è confermata come importante appuntamento annuale, nella consapevolezza che l'arte non risolava le ingiustizie e le discriminazioni, ma che abbia il merito di denunciarle.
Nostro scopo è creare uno spazio che possa dare rilevanza a problematiche spesso sottovalutate o ritenute inadeguate, offrendo anche nuove opportunità a un genere di teatro che spesso incontra difficoltà distributive.
Anche a Milano, come Roma già da tempo con la manifestazione "Garofano Verde - Scenari di teatro omosessuale", possa diventare sede di un diffondersi necessario di poetiche e di modelli di teatro che non si rivolgano nello specifico ad "una" comunità, ma a tutta la comunità umana di un paese. Perché le barriere, i pregiudizi, i distinguo e i moralismi ideologico-religiosi lascino spazio al dialogo, alla comprensione, a una serena e cosciente unica appartenenza... magari attraverso un'inquietudine, un'intuizione teatrale.
In stretta collaborazione con le maggiori associazioni omosessuali, tra cui Il C.I.G. Comitato Provinciale Arcigay Milano, che ci sostiene con entusiasmo come ha fatto anche negli anni precedenti, e quest'anno aggiunge al patrocinio un contributo al sostegno della comunicazione.
L'appuntamento di quest'anno comprende anche un importante evento collaterale, una tavola rotonda dedicata al tema dell'omogenitorialità, in cui si esplorerà l'universo delle famiglie omosessuali.


Versione stampabile / Commenta questo articolo

Articoli correlati:
» Evento Correlato
» Programma
» Teatro Libero
» ArciGay
» Famiglie Arcobaleno
ROI campagne pubblicitarie